• Deducibilità degli interessi attivi di mora

    Nessuna norma autorizza una deroga, per gli interessi attivi di mora, ai criteri d’imputazione per competenza fissati dall’art. 75 t.u.i.r. per tutti i componenti positivi e negativi del reddito d’impresa. La Corte di Cassazione respinge il ricorso dell’Agenzia delle Entrate che aveva recuperato a tassazione interessi attivi di mora ritenendoli Continua
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
  • 47
  • 48
  • 49
  • 50
  • 51
  • 52
  • 53
  • 54
  • 55
  • 56
  • 57
  • 58
  • 59
  • 60
  • 61
  • 62
  • 63
  • 64
  • 65
  • 66
  • 67
  • 68
  • 69
  • 70
  • 71
  • 72
  • 73
  • 74
  • 75
  • 76
  • 77
  • 78
  • 79
  • 80
  • 81
  • 82
  • 83
  • 84
  • 85
  • 86
  • 87
  • 88
  • 89
  • 90
  • 91
  • 92
  • 93
  • 94
  • 95
  • 96
  • 97
  • 98
  • 99
  • 100
  • 101
  • 102
  • 103
  • 104
  • 105
  • 106
  • 107
  • 108
  • 109
  • 110
  • 111
  • 112
  • 113
  • 114
  • 115
  • 116
  • 117
  • 118
  • 119
  • 120
  • 121
  • 122
  • 123
  • 124
  • 125
  • 126
  • 127
  • 128
  • 129
  • 130
  • 131
  • 132
  • 133
  • 134
  • 135
  • 136
  • 137
  • 138
  • 139
  • 140
  • 141
  • 142
  • 143
  • 144
  • 145
  • 146
  • 147
  • 148
  • 149
  • 150
  • 151
  • 152
  • 153
  • 154
  • 155
  • 156
  • 157
  • 158
  • 159
  • 160
  • 161
  • 162
  • 163
  • 164
  • 165
  • 166
  • 167
  • 168
  • 169
  • 170
  • 171
  • 172
  • 173
  • 174
  • 175
  • 176
  • 177
  • 178
  • 179
  • 180
  • 181
  • 182
  • 183
  • 184
  • 185
  • 186
  • 187
  • 188
  • 189
  • 190
  • 191
  • 192
  • 193
  • 194
  • 195
  • 196
  • 197
  • 198
  • 199
  • 200
  • 201
  • 202
  • 203
  • 204
  • 205
  • 206
  • 207
  • 208
  • 209
  • 210
  • 211
  • 212
  • 213
  • 214
  • 215
  • 216
  • 217
  • 218
  • 219
  • 220
  • 221
  • 222
  • 223
  • 224
  • 225
  • 226
  • 227
  • 228
  • 229
  • 230
  • 231
  • 232
  • 233
  • 234
  • 235
  • 236
  • 237
  • 238
  • 239
  • 240
  • 241
  • 242
  • 243
  • 244
  • 245
  • 246
  • 247
  • 248
  • 249
  • 250
  • 251
  • 252
  • 253
  • 254
  • 255
  • 256
  • 257
  • 258
  • 259
  • 260
  • 261
  • 262
  • 263
  • 264
  • 265
  • 266
  • 267
  • 268
  • 269
  • 270
  • 271
  • 272
  • 273
  • 274
  • 275
  • 276
  • 277
  • 278
  • 279
  • 280
  • 281
  • 282
  • 283
  • 284
  • 285
  • 286
  • 287
  • 288
  • 289
  • 290
  • 291
  • 292
  • 293
  • 294
  • 295
  • 296
  • 297
  • 298
  • 299
  • 300
  • 301
  • 302
  • 303
  • 304
  • 305
  • 306
  • 307
  • 308
  • 309
  • 310
  • 311
  • 312
  • 313
  • 314
  • 315
  • 316
  • 317
  • 318
  • 319
  • 320
  • 321
  • 322
  • 323
  • 324
  • 325
  • 326
  • 327
  • 328
  • 329
  • 330
  • 331
  • 332
  • 333
  • 334
  • 335
  • 336
  • 337
  • 338
  • 339
  • 340
  • 341
  • 342
  • 343
  • 344
  • 345
  • 346
  • 347
  • 348
  • 349
  • 350
  • 351
  • 352
  • 353
  • 354
  • 355
  • 356
  • 357
  • 358
  • 359
  • 360
  • 361
  • 362
  • 363
  • 364
  • 365
  • 366
  • 367
  • 368
  • 369
  • 370
  • 371
  • 372
  • 373
  • 374
  • 375
  • 376
  • 377
  • 378
  • 379
  • 380
  • 381
  • 382
  • 383
  • 384
  • 385
  • 386
  • 387
  • 388
  • 389
  • 390
  • 391
  • 392
  • 393
  • 394
  • 395
  • 396
  • 397
  • 398
  • 399
  • 400
  • 401
  • 402
  • 403
  • 404
  • 405
  • 406
  • 407
  • 408
  • 409
  • 410
  • 411
  • 412
  • 413
  • 414
  • 415
  • 416
  • 417
  • 418
  • 419
  • 420
  • 421
  • 422
  • 423
  • 424
  • 425
  • 426
  • 427
  • 428
  • 429
  • 430
  • 431
  • 432
  • 433
  • 434
  • 435
  • 436
  • 437
  • 438
  • 439

Investire una persona che attraversa all’improvviso

Investire una persona che attraversa allimprovviso 2

 

Pedone messo sotto con la macchina senza accorgersi di niente: conseguenze per lo scatto fulmineo.

Un automobilista investe un passante. Sembra già di sentire le reciproche accuse: «Hai attraversato senza guardare e sul più bello», si sente da un lato. «Eri distratto; andavi veloce», si sente dall’altro (in preda ai dolori). Bisognerebbe aver visto la scena per capire chi dei due ha ragione e chi torto. Eppure i giudici sono ugualmente chiamati a dare una risposta. Non avendo la sfera di cristallo come fanno? Non si tratta di una questione da poco visto che in mezzo c’è un’incriminazione penale per lesioni colpose.

Una recente ordinanza della Cassazione [1] ha spiegato che investire una persona che attraversa all’improvviso può ugualmente costare una condanna. La ragione è abbastanza semplice – anche se difficile da mandar giù per chi guida con il cellulare costantemente in mano – e può essere spiegata con le seguenti parole.

Indice

1 Il pedone e le strisce pedonali
2 Chi investe ha sempre torto?
3 Se il pedone attraversa all’improvviso
4 In sintesi

Il pedone e le strisce pedonali

Leggi tutto...

Controllore autobus: può fare multe per divieto di sosta?

Controllore autobus può fare multe per divieto di sosta

 

Mezzi pubblici e contravvenzioni: i dipendenti delle aziende che gestiscono il trasporto pubblico locale possono elevare le multe solo nelle aree di sosta o lungo le carreggiate ove transitano gli autobus.

Dopo aver cercato a lungo un parcheggio libero, sei riuscito a trovare un posticino molto stretto tra un’altra auto già sistemata ai margini del marciapiede e le strisce pedonali. Strisce che, tuttavia, hai in parte coperto con le ruote anteriori. Ti sei allontanato per pochi minuti, ma quando hai fatto ritorno alla macchina hai trovato una bella multa sul parabrezza. A firmarla non è stato però né un vigile, né un ausiliare del traffico, ma un dipendente dell’azienda che gestisce gli autobus di linea. Ti chiedi se una contravvenzione stradale del genere sia legittima o meno.

Non meravigliarti: non sei il solo a porti questo dubbio. Più di un avvocato ha interessato il giudice di pace per sapere se il controllore dell’autobus può fare multe per divieto di sosta. Alcuni di questi sono peraltro finiti in Cassazione non avendo ottenuto successo nei gradi precedenti.

È proprio il caso di cui, recentemente, si è occupata la Suprema Corte. I giudici hanno deciso il ricorso di un legale il quale – similmente all’esempio che abbiamo fatto in premessa di questo articolo – aveva impugnato davanti al giudice di pace un accertamento per divieto di sosta (per un posteggio sulle strisce pedonali) elevato da un dipendete della GTT, società concessionaria del trasporto pubblico locale a Torino. La multa era stata annullata in primo grado. In secondo grado però il tribunale ha capovolto le sorti del giudizio e confermato la contravvenzione, ritenendo che i poteri dei dipendenti delle società di trasporto pubblico locale (TPL), in tema di accertamento delle contravvenzioni per divieto di sosta, si estendano su tutto il territorio comunale.

Leggi tutto...

Incidente: se manca il cartello di chi è la colpa?

Incidente se manca il cartello di chi è la colpa

 

Incrocio: l’assenza della segnaletica stradale su una strada in cui si verifica un sinistro comporta la responsabilità del Comune solo se si dimostra che dall’assenza dei segnali sia presupposta una situazione di pericolo.

Di chi è la colpa per l’incidente verificatosi a un incrocio se, ai margini della strada, non è presente la segnaletica o i pali fissati a terra sono privi, all’apice, del relativo cartello? Il Comune, tenuto per legge alla manutenzione delle strade e al controllo della circolazione, può essere considerato responsabile per lo scontro generato proprio dall’incertezza degli automobilisti sulle regole della precedenza? La questione, non nuova per le aule di tribunale, è stata decisa ieri da due sentenze della Cassazione [1].

La Corte, chiamata a definire le regole da applicare al sinistro senza segnali, aveva già fornito, in passato, alcune chiare indicazioni. Leggi Incidente stradale senza stop: di chi è la colpa? e Incidente all’incrocio senza cartelli sulla precedenza. Interrogati sugli stessi quesiti, i giudici non hanno modificato la loro interpretazione. Ma procediamo con ordine e vediamo di chi è la colpa per l’incidente se manca il cartello.

Indice

1 Incidente all’incrocio senza cartelli
2 Responsabilità all’incrocio
3 Responsabilità Comune per segnaletica assente
4 Investimento di pedone senza segnali

Incidente all’incrocio senza cartelli

Leggi tutto...

Terzo trasportato ha sempre azione diretta verso l'assicurazione del trasportante

Terzo trasportato ha sempre azione diretta verso lassicurazione del trasportante

 

Il trasportato è risarcito dalla compagnia del vettore, anche se l’impresa del responsabile non aderisce alla CARD.

E' quanto stabilito dalla Corte di Cassazione, Sez. III Civile, con l'ordinanza 18 gennaio 2019 n. 1279.

L’art. 141 del codice delle assicurazioni è norma di derivazione comunitaria, che assegna una garanzia diretta alle vittime dei sinistri stradali in un'ottica di tutela sociale che fa traslare il "rischio di causa" dal terzo trasportato, vittima del sinistro, sulla compagnia assicuratrice del trasportante, e prescinde dall'accertamento della responsabilità dell'incidente, sollevando il terzo da rischi e oneri connessi alla ricerca del responsabile e della sua compagnia assicuratrice.

Il fatto

Si discute se l’impresa che assicura l’auto che trasporta il danneggiato (che, ai sensi dell’art. 141 cda deve risarcirlo in tutte le ipotesi, compresa quella in cui il conducente del veicolo in cui vi è il trasportato non sia responsabile), sia operante solo nel caso in cui l’impresa dell’effettivo responsabile aderisca alla CARD.
eBook - RC Auto, Assicurazioni private e Danno biologico. La legge sulla concorrenza cambia il mercato

Su Shop.Wki.it è disponibile il volume:
eBook - RC Auto, Assicurazioni private e Danno biologico. La legge sulla concorrenza cambia il mercato Razzante Ranieri, ALTALEX EDITORE, 2017
Acquista ora

La decisione

Leggi tutto...

Utilizziamo cookies per fornirti un servizio migliore. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.