• Deducibilità degli interessi attivi di mora

    Nessuna norma autorizza una deroga, per gli interessi attivi di mora, ai criteri d’imputazione per competenza fissati dall’art. 75 t.u.i.r. per tutti i componenti positivi e negativi del reddito d’impresa. La Corte di Cassazione respinge il ricorso dell’Agenzia delle Entrate che aveva recuperato a tassazione interessi attivi di mora ritenendoli Continua
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
  • 47
  • 48
  • 49
  • 50
  • 51
  • 52
  • 53
  • 54
  • 55
  • 56
  • 57
  • 58
  • 59
  • 60
  • 61
  • 62
  • 63
  • 64
  • 65
  • 66
  • 67
  • 68
  • 69
  • 70
  • 71
  • 72
  • 73
  • 74
  • 75
  • 76
  • 77
  • 78
  • 79
  • 80
  • 81
  • 82
  • 83
  • 84
  • 85
  • 86
  • 87
  • 88
  • 89
  • 90
  • 91
  • 92
  • 93
  • 94
  • 95
  • 96
  • 97
  • 98
  • 99
  • 100
  • 101
  • 102
  • 103
  • 104
  • 105
  • 106
  • 107
  • 108
  • 109
  • 110
  • 111
  • 112
  • 113
  • 114
  • 115
  • 116
  • 117
  • 118
  • 119
  • 120
  • 121
  • 122
  • 123
  • 124
  • 125
  • 126
  • 127
  • 128
  • 129
  • 130
  • 131
  • 132
  • 133
  • 134
  • 135
  • 136
  • 137
  • 138
  • 139
  • 140
  • 141
  • 142
  • 143
  • 144
  • 145
  • 146
  • 147
  • 148
  • 149
  • 150
  • 151
  • 152
  • 153
  • 154
  • 155
  • 156
  • 157
  • 158
  • 159
  • 160
  • 161
  • 162
  • 163
  • 164
  • 165
  • 166
  • 167
  • 168
  • 169
  • 170
  • 171
  • 172
  • 173
  • 174
  • 175
  • 176
  • 177
  • 178
  • 179
  • 180
  • 181
  • 182
  • 183
  • 184
  • 185
  • 186
  • 187
  • 188
  • 189
  • 190
  • 191
  • 192
  • 193
  • 194
  • 195
  • 196
  • 197
  • 198
  • 199
  • 200
  • 201
  • 202
  • 203
  • 204
  • 205
  • 206
  • 207
  • 208
  • 209
  • 210
  • 211
  • 212
  • 213
  • 214
  • 215
  • 216
  • 217
  • 218
  • 219
  • 220
  • 221
  • 222
  • 223
  • 224
  • 225
  • 226
  • 227
  • 228
  • 229
  • 230
  • 231
  • 232
  • 233
  • 234
  • 235
  • 236
  • 237
  • 238
  • 239
  • 240
  • 241
  • 242
  • 243
  • 244
  • 245
  • 246
  • 247
  • 248
  • 249
  • 250
  • 251
  • 252
  • 253
  • 254
  • 255
  • 256
  • 257
  • 258
  • 259
  • 260
  • 261
  • 262
  • 263
  • 264
  • 265
  • 266
  • 267
  • 268
  • 269
  • 270
  • 271
  • 272
  • 273
  • 274
  • 275
  • 276
  • 277
  • 278
  • 279
  • 280
  • 281
  • 282
  • 283
  • 284
  • 285
  • 286
  • 287
  • 288
  • 289
  • 290
  • 291
  • 292
  • 293
  • 294
  • 295
  • 296
  • 297
  • 298
  • 299
  • 300
  • 301
  • 302
  • 303
  • 304
  • 305
  • 306
  • 307
  • 308
  • 309
  • 310
  • 311
  • 312
  • 313
  • 314
  • 315
  • 316
  • 317
  • 318
  • 319
  • 320
  • 321
  • 322
  • 323
  • 324
  • 325
  • 326
  • 327
  • 328
  • 329
  • 330
  • 331
  • 332
  • 333
  • 334
  • 335
  • 336
  • 337
  • 338
  • 339
  • 340
  • 341
  • 342
  • 343
  • 344
  • 345
  • 346
  • 347
  • 348
  • 349
  • 350
  • 351
  • 352
  • 353
  • 354
  • 355
  • 356
  • 357
  • 358
  • 359
  • 360
  • 361
  • 362
  • 363
  • 364
  • 365
  • 366
  • 367
  • 368
  • 369
  • 370
  • 371
  • 372
  • 373
  • 374
  • 375
  • 376
  • 377
  • 378
  • 379
  • 380
  • 381
  • 382
  • 383
  • 384
  • 385
  • 386
  • 387
  • 388
  • 389
  • 390
  • 391
  • 392
  • 393
  • 394
  • 395
  • 396
  • 397
  • 398
  • 399
  • 400
  • 401
  • 402
  • 403
  • 404
  • 405
  • 406
  • 407
  • 408
  • 409
  • 410
  • 411
  • 412
  • 413
  • 414
  • 415
  • 416
  • 417
  • 418
  • 419
  • 420
  • 421
  • 422
  • 423
  • 424
  • 425
  • 426
  • 427
  • 428
  • 429
  • 430
  • 431
  • 432
  • 433
  • 434
  • 435
  • 436
  • 437
  • 438
  • 439

Auto abbandonata su suolo pubblico

Auto abbandonata su suolo pubblico

 

Quando un’auto può dirsi abbandonata? Cosa fare nel caso di vettura abbandonata in area pubblica? Si può chiedere la rimozione se è regolarmente parcheggiata?

Quante volte ti è capitato di non trovare parcheggio perché gli stalli sono occupati sempre dalle stesse auto? il problema non è che i loro conducenti sono stati più veloci ed abili a posteggiare, ma che le vetture in questione sono praticamente abbandonate da mesi, occupando così il suolo pubblico. A volte si tratta di automobili in buone condizioni, apparentemente in regola in quanto dotate di targhe; altre volte, invece, si tratta di veri e propri rottami o, comunque, di veicoli palesemente impossibilitati a muoversi. Cosa fare in questi casi? Occorre segnalare l’auto abbandonata su suolo pubblico? Si deve procedere alla rimozione? Dipende a seconda dei casi: come ti spiegherò nel corso di questo articolo, non sempre l’automobile abbandonata al suo destino costituisce un illecito. Ci sono molti aspetti da tenere in considerazione, tipo: la presenza della targa, la regolarità dell’assicurazione, il posto impegnato sulla strada. Se anche a te è capitato di dover fare i conti con un’auto abbandonata che occupa la strada oppure un posto del parcheggio, penso che troverai interessanti i prossimi paragrafi di questo articolo: ti spiegherò cosa fare in caso di auto abbandonata su suolo pubblico.

Indice

1 Auto: quando è abbandonata?
2 Auto abbandonata su suolo pubblico: cosa fare?
3 Auto abbandonata su suolo pubblico: quando è legale?
4 Auto abbandonata: sanzioni

Auto: quando è abbandonata?

Leggi tutto...

Sinistro stradale: sorpasso solo con distanza laterale adeguata

Sinistro stradale sorpasso solo con distanza laterale adeguata

 

In tema di circolazione stradale, il sorpasso deve tenere conto anche della distanza laterale tra i due veicoli; lo spazio sufficiente non riguarda soltanto la distanza che separa il conducente da eventuali ostacoli, che si trovino o sopraggiungano nell'opposta corsia di marcia, ma anche la distanza laterale dalla sinistra del veicolo da sorpassare, che deve essere adeguata.

E’ quanto precisato dalla Terza Sezione Civile della Cassazione con la sentenza 30 novembre 2018, n. 31009.

Nel caso di specie, una conducente di velocipede veniva investita da un autocarro, rimasto non identificato, riportando gravi lesioni. Il Tribunale riconosceva l'esclusiva responsabilità del conducente dell’autocarro rimasto ignoto. Il Fondo di garanzia impugnava la sentenza e la Corte di appello, in parziale riforma della sentenza di primo grado, accoglieva parzialmente l'appello promosso dal Fondo, riconoscendo un concorso di colpa. La conducente del velocipede ricorreva in cassazione.

La Responsabilità civile

Leggi tutto...

I limiti di velocità

I limiti di velocità

 

I limiti di velocità da rispettare sono molto diversi a seconda del tipo di strada che percorriamo e del veicolo che utilizziamo: ecco tutte le indicazioni da seguire.

La velocità troppo elevata è la prima causa degli incidenti stradali, insieme alla distrazione. L’eccessiva velocità aumenta lo spazio necessario per frenare e può provocare sbandate e uscite di strada. Per garantire la massima sicurezza il Codice della strada regolamenta in maniera molto attenta e severa la materia: i limiti di velocità. Essi riguardano principalmente il tipo di strada percorsa: i limiti sono ben diversi, da 130 a 50 km/h, a seconda che percorriamo autostrade, strade extraurbane o strade urbane, cioè quelle che passano nei centri abitati. I limiti stabiliti cambiano anche in base al genere del veicolo: camion e pullman hanno limiti più bassi rispetto a quelli stabiliti per le autovetture, le quali a loro volta se trainano un rimorchio (come un carrello o una roulotte) devono procedere a una velocità molto inferiore al normale, ad esempio in autostrada non possono superare gli 80 km/h. Ci sono poi dei limiti più stringenti nei casi di maltempo dovuto a pioggia, neve o grandine:in autostrada la velocità massima scende a 110 km/h; c’è un limite ulteriore, di 50 km/h, se la visibilità è ridotta a causa della nebbia. Sono previsti anche alcuni limiti relativi alla persona del conducente: è il caso dei neopatentati fino a tre anni dal conseguimento della patente, che, a causa della loro minore esperienza di guida, non possono superare i 100 km/h in autostrada. Le sanzioni tengono conto di quanto il limite imposto è stato superato: chi eccede troppo oppure è un conducente professionale paga molto di più e corre il rischio di vedersi la patente sospesa o addirittura revocata.

Indice

1 I limiti di velocità sulle strade
2 I limiti di velocità per tipo di veicoli
3 I limiti di velocità in determinate situazioni
4 I limiti di velocità per i neopatentati
5 I limiti minimi di velocità
6 Quali sanzioni per chi non rispetta i limiti di velocità?
7 La tolleranza in eccesso
8 GUARDA IL VIDEO

I limiti di velocità sulle strade

I limiti di velocità si differenziano sia per la strada sia per il tipo di veicolo o per le situazioni ambientali e talvolta prendono in considerazione anche la figura del conducente.

Iniziamo ad analizzarli partendo da quelli imposti per le strade [1]: ogni tipo di strada ha il suo limite di velocità prefissato.

I limiti generali, che riguardano tutti i veicoli fino a 3,5 tonnellate (dunque le normali autovetture, i ciclomotori e i motocicli, i furgoni ed i piccoli autocarri) sono i seguenti:

Leggi tutto...

Regole sorpasso: quali sono?

Regole sorpasso quali sono

 

Come si effettua un sorpasso? Quali sono le norme da rispettare quando si supera il veicolo che precede? Quali sono le sanzioni? Quando il sorpasso è vietato?

La strada è diventata la nostra seconda casa, l’asfalto il nostro pavimento: chi è costretto a viaggiare o a spostarsi per poter lavorare sa bene a cosa mi riferisco. Ore e ore accumulate stando seduti in un pullman, in un treno oppure nella nostra auto a basso consumo. Se è vero che, quando viaggiamo su un mezzo pubblico, non dobbiamo preoccuparci del traffico, del parcheggio e di tutte le insidie che la strada ci riserva, è altrettanto vero che alla guida del nostro veicolo dobbiamo al contrario essere sempre vigili e attenti: un solo istante di distrazione potrebbe provocare conseguenze davvero gravi. Una delle ragioni principali dei sinistri che avvengono su strada è dovuta al mancato rispetto delle regole di sorpasso sancite dal codice della strada: presi dalla fretta o da altre preoccupazioni, a volte non ci facciamo scrupoli di infrangere le norme, mettendo a serio rischio la nostra e l’altrui incolumità. Con il presente contributo vorrei parlarti proprio di questo argomento, cioè delle regole di sorpasso che dovrebbero essere rispettate ogni volta che con una manovra ci accingiamo a metterci alle spalle il veicolo che ci precede. Se sei interessato a questo argomento, perché incallito guidatore oppure affascinato dalle questioni giuridiche, allora prosegui nella lettura: ti spiegherò quali sono le regole di sorpasso.

Indice

1 Sorpasso: quali regole stabilisce la legge?
2 Quando non si può sorpassare?
3 Quali regole per chi viene sorpassato?
4 Sorpasso a destra: quali regole?
5 Regole sorpasso: quali sanzioni?

Sorpasso: quali regole stabilisce la legge?

Leggi tutto...

Utilizziamo cookies per fornirti un servizio migliore. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.