• Deducibilità degli interessi attivi di mora

    Nessuna norma autorizza una deroga, per gli interessi attivi di mora, ai criteri d’imputazione per competenza fissati dall’art. 75 t.u.i.r. per tutti i componenti positivi e negativi del reddito d’impresa. La Corte di Cassazione respinge il ricorso dell’Agenzia delle Entrate che aveva recuperato a tassazione interessi attivi di mora ritenendoli Continua
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
  • 47
  • 48
  • 49
  • 50
  • 51
  • 52
  • 53
  • 54
  • 55
  • 56
  • 57
  • 58
  • 59
  • 60
  • 61
  • 62
  • 63
  • 64
  • 65
  • 66
  • 67
  • 68
  • 69
  • 70
  • 71
  • 72
  • 73
  • 74
  • 75
  • 76
  • 77
  • 78
  • 79
  • 80
  • 81
  • 82
  • 83
  • 84
  • 85
  • 86
  • 87
  • 88
  • 89
  • 90
  • 91
  • 92
  • 93
  • 94
  • 95
  • 96
  • 97
  • 98
  • 99
  • 100
  • 101
  • 102
  • 103
  • 104
  • 105
  • 106
  • 107
  • 108
  • 109
  • 110
  • 111
  • 112
  • 113
  • 114
  • 115
  • 116
  • 117
  • 118
  • 119
  • 120
  • 121
  • 122
  • 123
  • 124
  • 125
  • 126
  • 127
  • 128
  • 129
  • 130
  • 131
  • 132
  • 133
  • 134
  • 135
  • 136
  • 137
  • 138
  • 139
  • 140
  • 141
  • 142
  • 143
  • 144
  • 145
  • 146
  • 147
  • 148
  • 149
  • 150
  • 151
  • 152
  • 153
  • 154
  • 155
  • 156
  • 157
  • 158
  • 159
  • 160
  • 161
  • 162
  • 163
  • 164
  • 165
  • 166
  • 167
  • 168
  • 169
  • 170
  • 171
  • 172
  • 173
  • 174
  • 175
  • 176
  • 177
  • 178
  • 179
  • 180
  • 181
  • 182
  • 183
  • 184
  • 185
  • 186
  • 187
  • 188
  • 189
  • 190
  • 191
  • 192
  • 193
  • 194
  • 195
  • 196
  • 197
  • 198
  • 199
  • 200
  • 201
  • 202
  • 203
  • 204
  • 205
  • 206
  • 207
  • 208
  • 209
  • 210
  • 211
  • 212
  • 213
  • 214
  • 215
  • 216
  • 217
  • 218
  • 219
  • 220
  • 221
  • 222
  • 223
  • 224
  • 225
  • 226
  • 227
  • 228
  • 229
  • 230
  • 231
  • 232
  • 233
  • 234
  • 235
  • 236
  • 237
  • 238
  • 239
  • 240
  • 241
  • 242
  • 243
  • 244
  • 245
  • 246
  • 247
  • 248
  • 249
  • 250
  • 251
  • 252
  • 253
  • 254
  • 255
  • 256
  • 257
  • 258
  • 259
  • 260
  • 261
  • 262
  • 263
  • 264
  • 265
  • 266
  • 267
  • 268
  • 269
  • 270
  • 271
  • 272
  • 273
  • 274
  • 275
  • 276
  • 277
  • 278
  • 279
  • 280
  • 281
  • 282
  • 283
  • 284
  • 285
  • 286
  • 287
  • 288
  • 289
  • 290
  • 291
  • 292
  • 293
  • 294
  • 295
  • 296
  • 297
  • 298
  • 299
  • 300
  • 301
  • 302
  • 303
  • 304
  • 305
  • 306
  • 307
  • 308
  • 309
  • 310
  • 311
  • 312
  • 313
  • 314
  • 315
  • 316
  • 317
  • 318
  • 319
  • 320
  • 321
  • 322
  • 323
  • 324
  • 325
  • 326
  • 327
  • 328
  • 329
  • 330
  • 331
  • 332
  • 333
  • 334
  • 335
  • 336
  • 337
  • 338
  • 339
  • 340
  • 341
  • 342
  • 343
  • 344
  • 345
  • 346
  • 347
  • 348
  • 349
  • 350
  • 351
  • 352
  • 353
  • 354
  • 355
  • 356
  • 357
  • 358
  • 359
  • 360
  • 361
  • 362
  • 363
  • 364
  • 365
  • 366
  • 367
  • 368
  • 369
  • 370
  • 371
  • 372
  • 373
  • 374
  • 375
  • 376
  • 377
  • 378
  • 379
  • 380
  • 381
  • 382
  • 383
  • 384
  • 385
  • 386
  • 387
  • 388
  • 389
  • 390
  • 391
  • 392
  • 393
  • 394
  • 395
  • 396
  • 397
  • 398
  • 399
  • 400
  • 401
  • 402
  • 403
  • 404
  • 405
  • 406
  • 407
  • 408
  • 409
  • 410
  • 411
  • 412
  • 413
  • 414
  • 415
  • 416
  • 417
  • 418
  • 419
  • 420
  • 421
  • 422
  • 423
  • 424
  • 425
  • 426
  • 427
  • 428
  • 429
  • 430
  • 431
  • 432
  • 433
  • 434
  • 435
  • 436
  • 437
  • 438
  • 439
  • 440
  • 441

I limiti di velocità

I limiti di velocità

 

I limiti di velocità da rispettare sono molto diversi a seconda del tipo di strada che percorriamo e del veicolo che utilizziamo: ecco tutte le indicazioni da seguire.

La velocità troppo elevata è la prima causa degli incidenti stradali, insieme alla distrazione. L’eccessiva velocità aumenta lo spazio necessario per frenare e può provocare sbandate e uscite di strada. Per garantire la massima sicurezza il Codice della strada regolamenta in maniera molto attenta e severa la materia: i limiti di velocità. Essi riguardano principalmente il tipo di strada percorsa: i limiti sono ben diversi, da 130 a 50 km/h, a seconda che percorriamo autostrade, strade extraurbane o strade urbane, cioè quelle che passano nei centri abitati. I limiti stabiliti cambiano anche in base al genere del veicolo: camion e pullman hanno limiti più bassi rispetto a quelli stabiliti per le autovetture, le quali a loro volta se trainano un rimorchio (come un carrello o una roulotte) devono procedere a una velocità molto inferiore al normale, ad esempio in autostrada non possono superare gli 80 km/h. Ci sono poi dei limiti più stringenti nei casi di maltempo dovuto a pioggia, neve o grandine:in autostrada la velocità massima scende a 110 km/h; c’è un limite ulteriore, di 50 km/h, se la visibilità è ridotta a causa della nebbia. Sono previsti anche alcuni limiti relativi alla persona del conducente: è il caso dei neopatentati fino a tre anni dal conseguimento della patente, che, a causa della loro minore esperienza di guida, non possono superare i 100 km/h in autostrada. Le sanzioni tengono conto di quanto il limite imposto è stato superato: chi eccede troppo oppure è un conducente professionale paga molto di più e corre il rischio di vedersi la patente sospesa o addirittura revocata.

Indice

1 I limiti di velocità sulle strade
2 I limiti di velocità per tipo di veicoli
3 I limiti di velocità in determinate situazioni
4 I limiti di velocità per i neopatentati
5 I limiti minimi di velocità
6 Quali sanzioni per chi non rispetta i limiti di velocità?
7 La tolleranza in eccesso
8 GUARDA IL VIDEO

I limiti di velocità sulle strade

I limiti di velocità si differenziano sia per la strada sia per il tipo di veicolo o per le situazioni ambientali e talvolta prendono in considerazione anche la figura del conducente.

Iniziamo ad analizzarli partendo da quelli imposti per le strade [1]: ogni tipo di strada ha il suo limite di velocità prefissato.

I limiti generali, che riguardano tutti i veicoli fino a 3,5 tonnellate (dunque le normali autovetture, i ciclomotori e i motocicli, i furgoni ed i piccoli autocarri) sono i seguenti:

Leggi tutto...

Regole sorpasso: quali sono?

Regole sorpasso quali sono

 

Come si effettua un sorpasso? Quali sono le norme da rispettare quando si supera il veicolo che precede? Quali sono le sanzioni? Quando il sorpasso è vietato?

La strada è diventata la nostra seconda casa, l’asfalto il nostro pavimento: chi è costretto a viaggiare o a spostarsi per poter lavorare sa bene a cosa mi riferisco. Ore e ore accumulate stando seduti in un pullman, in un treno oppure nella nostra auto a basso consumo. Se è vero che, quando viaggiamo su un mezzo pubblico, non dobbiamo preoccuparci del traffico, del parcheggio e di tutte le insidie che la strada ci riserva, è altrettanto vero che alla guida del nostro veicolo dobbiamo al contrario essere sempre vigili e attenti: un solo istante di distrazione potrebbe provocare conseguenze davvero gravi. Una delle ragioni principali dei sinistri che avvengono su strada è dovuta al mancato rispetto delle regole di sorpasso sancite dal codice della strada: presi dalla fretta o da altre preoccupazioni, a volte non ci facciamo scrupoli di infrangere le norme, mettendo a serio rischio la nostra e l’altrui incolumità. Con il presente contributo vorrei parlarti proprio di questo argomento, cioè delle regole di sorpasso che dovrebbero essere rispettate ogni volta che con una manovra ci accingiamo a metterci alle spalle il veicolo che ci precede. Se sei interessato a questo argomento, perché incallito guidatore oppure affascinato dalle questioni giuridiche, allora prosegui nella lettura: ti spiegherò quali sono le regole di sorpasso.

Indice

1 Sorpasso: quali regole stabilisce la legge?
2 Quando non si può sorpassare?
3 Quali regole per chi viene sorpassato?
4 Sorpasso a destra: quali regole?
5 Regole sorpasso: quali sanzioni?

Sorpasso: quali regole stabilisce la legge?

Leggi tutto...

Motorino truccato: cosa si rischia?

Motorino truccato cosa si rischia

 

Sanzioni salate e confisca del mezzo per chi vende, modifica o guida un ciclomotore alterato. Guai anche con l’assicurazione. E se in sella c’è un minorenne?

Tipico dei ragazzi: farsi truccare il motorino per aumentare la cilindrata ed andare in giro per la città più gasati di una bottiglia di gazzosa. Evidentemente, o non sanno a che cosa vanno incontro oppure lo sanno ma non gliene importa un bel niente. Soprattutto se minorenni: alla peggio, la multa la pagano i genitori. Sarebbe il caso, comunque, che qualcuno spiegasse ai ragazzi che cosa si rischia per il motorino truccato. Sia per modificarlo sia per saltarci su e guidarlo con troppa disinvoltura.

Di solito si chiede di cambiare i connotati di un motorino per aumentarne la velocità. Certo, non si passa da guidare potenzialmente un cinquantino ad avere le prestazioni della moto di Valentino Rossi. Ma qualcosa si guadagna. Solo che quel «tantino» in più è vietato dalla legge. Così, quando uno non sa che cosa si rischia per un motorino truccato, un giorno si trova davanti la paletta di un vigile e l’amara sorpresa: multa e confisca del mezzo. Multe, peraltro, piuttosto salate. E fermo fino a 2 mesi, secondo il Codice della Strada.

Va molto peggio a chi mette in commercio un ciclomotore modificato: oltre alla sanzione (a quattro cifre) c’è la confisca definitiva del mezzo. Non lo vedrà più se non in foto anche chi lo acquista a norma di legge ma poi ci mette le mani per truccarlo. Inoltre, in entrambi i casi, non è previsto lo sconto: la multa la si paga per intero.

E tra i rischi per il motorino truccato c’è anche quello dell’assicurazione. Se la compagnia sa bene il fatto suo, può inserire nel contratto una clausola che le consente di esercitare il diritto di rivalsa in caso di incidente con un ciclomotore che presenta caratteristiche diverse da quelle che dovrebbe avere.

Apriamo, dunque, il Codice della strada e vediamo che cosa si rischia per il motorino truccato.

Indice

1 Motorino truccato: cosa rischia chi lo vende
2 Motorino truccato: cosa rischia chi lo altera
3 Motorino truccato: cosa rischia chi lo guida
4 Motorino truccato: cosa rischiano i genitori del minorenne
5 Motorino truccato: cosa si rischia con l’assicurazione

Motorino truccato: cosa rischia chi lo vende

Leggi tutto...

Guardia di finanza: per l'ispezione non è necessaria la specifica motivazione

Guardia di finanza per lispezione non è necessaria la specifica motivazione

 

È valida l’ispezione fiscale anche se la Guardia di finanza non ha rappresentato al contribuente il motivo dell’accesso. Gli agenti possono motivare genericamente con gli indirizzi di programma annuali ovvero con il settore economico di particolare interesse.

E' quanto deciso dalla Corte di Cassazione, Sezione Tributaria, con l'ordinanza 9 novembre 2018, n. 28692.

Il fatto

Con sentenza n. 225/22/10 del 28/09/2010 la CTR dell'Emilia Romagna - Sezione staccata di Parma respingeva l'appello proposto da una società avverso la sentenza n. 48/06/07 della CTP di Parma, che aveva accolto parzialmente il suo ricorso avverso un avviso di rettifica in materia di IRPEG, IVA e IRAP relative all'anno d'imposta 2003; la società soccombente in appello dispiega ricorso in Cassazione, lamentando, con il primo motivo di ricorso l’omessa motivazione, in relazione all'art. 360co.1, n. 5,c.p.c., con riferimento all'eccezione sollevata in primo grado e riproposta in appello e concernente la violazione della L. 27 luglio 2000, n. 212, art. 12, comma 2.
Compendio di diritto tributario

Leggi tutto...

Utilizziamo cookies per fornirti un servizio migliore. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.