• Deducibilità degli interessi attivi di mora

    Nessuna norma autorizza una deroga, per gli interessi attivi di mora, ai criteri d’imputazione per competenza fissati dall’art. 75 t.u.i.r. per tutti i componenti positivi e negativi del reddito d’impresa. La Corte di Cassazione respinge il ricorso dell’Agenzia delle Entrate che aveva recuperato a tassazione interessi attivi di mora ritenendoli Continua
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
  • 47
  • 48
  • 49
  • 50
  • 51
  • 52
  • 53
  • 54
  • 55
  • 56
  • 57
  • 58
  • 59
  • 60
  • 61
  • 62
  • 63
  • 64
  • 65
  • 66
  • 67
  • 68
  • 69
  • 70
  • 71
  • 72
  • 73
  • 74
  • 75
  • 76
  • 77
  • 78
  • 79
  • 80
  • 81
  • 82
  • 83
  • 84
  • 85
  • 86
  • 87
  • 88
  • 89
  • 90
  • 91
  • 92
  • 93
  • 94
  • 95
  • 96
  • 97
  • 98
  • 99
  • 100
  • 101
  • 102
  • 103
  • 104
  • 105
  • 106
  • 107
  • 108
  • 109
  • 110
  • 111
  • 112
  • 113
  • 114
  • 115
  • 116
  • 117
  • 118
  • 119
  • 120
  • 121
  • 122
  • 123
  • 124
  • 125
  • 126
  • 127
  • 128
  • 129
  • 130
  • 131
  • 132
  • 133
  • 134
  • 135
  • 136
  • 137
  • 138
  • 139
  • 140
  • 141
  • 142
  • 143
  • 144
  • 145
  • 146
  • 147
  • 148
  • 149
  • 150
  • 151
  • 152
  • 153
  • 154
  • 155
  • 156
  • 157
  • 158
  • 159
  • 160
  • 161
  • 162
  • 163
  • 164
  • 165
  • 166
  • 167
  • 168
  • 169
  • 170
  • 171
  • 172
  • 173
  • 174
  • 175
  • 176
  • 177
  • 178
  • 179
  • 180
  • 181
  • 182
  • 183
  • 184
  • 185
  • 186
  • 187
  • 188
  • 189
  • 190
  • 191
  • 192
  • 193
  • 194
  • 195
  • 196
  • 197
  • 198
  • 199
  • 200
  • 201
  • 202
  • 203
  • 204
  • 205
  • 206
  • 207
  • 208
  • 209
  • 210
  • 211
  • 212
  • 213
  • 214
  • 215
  • 216
  • 217
  • 218
  • 219
  • 220
  • 221
  • 222
  • 223
  • 224
  • 225
  • 226
  • 227
  • 228
  • 229
  • 230
  • 231
  • 232
  • 233
  • 234
  • 235
  • 236
  • 237
  • 238
  • 239
  • 240
  • 241
  • 242
  • 243
  • 244
  • 245
  • 246
  • 247
  • 248
  • 249
  • 250
  • 251
  • 252
  • 253
  • 254
  • 255
  • 256
  • 257
  • 258
  • 259
  • 260
  • 261
  • 262
  • 263
  • 264
  • 265
  • 266
  • 267
  • 268
  • 269
  • 270
  • 271
  • 272
  • 273
  • 274
  • 275
  • 276
  • 277
  • 278
  • 279
  • 280
  • 281
  • 282
  • 283
  • 284
  • 285
  • 286
  • 287
  • 288
  • 289
  • 290
  • 291
  • 292
  • 293
  • 294
  • 295
  • 296
  • 297
  • 298
  • 299
  • 300
  • 301
  • 302
  • 303
  • 304
  • 305
  • 306
  • 307
  • 308
  • 309
  • 310
  • 311
  • 312
  • 313
  • 314
  • 315
  • 316
  • 317
  • 318
  • 319
  • 320
  • 321
  • 322
  • 323
  • 324
  • 325
  • 326
  • 327
  • 328
  • 329
  • 330
  • 331
  • 332
  • 333
  • 334
  • 335
  • 336
  • 337
  • 338
  • 339
  • 340
  • 341
  • 342
  • 343
  • 344
  • 345
  • 346
  • 347
  • 348
  • 349
  • 350
  • 351
  • 352
  • 353
  • 354
  • 355
  • 356
  • 357
  • 358
  • 359
  • 360
  • 361
  • 362
  • 363
  • 364
  • 365
  • 366
  • 367
  • 368
  • 369
  • 370
  • 371
  • 372
  • 373
  • 374
  • 375
  • 376
  • 377
  • 378
  • 379
  • 380
  • 381
  • 382
  • 383
  • 384
  • 385
  • 386
  • 387
  • 388
  • 389
  • 390
  • 391
  • 392
  • 393
  • 394
  • 395
  • 396
  • 397
  • 398
  • 399
  • 400
  • 401
  • 402
  • 403
  • 404
  • 405
  • 406
  • 407
  • 408
  • 409
  • 410
  • 411
  • 412
  • 413
  • 414
  • 415
  • 416
  • 417
  • 418
  • 419
  • 420
  • 421
  • 422
  • 423
  • 424
  • 425
  • 426
  • 427
  • 428
  • 429
  • 430
  • 431
  • 432
  • 433
  • 434
  • 435
  • 436
  • 437
  • 438
  • 439
  • 440
  • 441
  • 442
  • 443
  • 444
  • 445
  • 446
  • 447
  • 448
  • 449
  • 450
  • 451
  • 452
  • 453
  • 454
  • 455
  • 456
  • 457
  • 458
  • 459
  • 460
  • 461
  • 462
  • 463
  • 464
  • 465
  • 466
  • 467
  • 468
  • 469
  • 470
  • 471
  • 472
  • 473
  • 474

Passeggeri in gommone: chi paga se si fanno male?

Passeggeri in gommone chi paga se si fanno male

 

Nel caso di caduta nel gommone va accertato, ai fini della responsabilità, cosa ha fatto il conducente per evitare il danno, non potendosi semplicemente dare la colpa ad un’onda anomala.

Un tuo amico è proprietario di un gommone a motore che porta in mare durante la bella stagione. Vi sali spesso a bordo per condividere le escursioni lungo il litorale. Nel corso di una delle gite, sei caduto e hai sbattuto il ginocchio su una cassetta degli attrezzi in legno, posta sull’imbarcazione. Hai così riportato un trauma che ti ha costretto a indossare il tutore per tutta l’estate. Le tue ferie sono sfumate. Vuoi perciò sapere se c’è possibilità di avere un risarcimento. Ti chiedi, dunque, chi paga se i passeggeri in gommone si fanno male? Lo stesso interrogativo si può estendere a qualsiasi altro natante, quindi anche ai normali motoscafi e a tutte le imbarcazioni a motore soggette al codice della navigazione.

Sul punto, è intervenuta la Cassazione con una recente sentenza [1]. La Corte ha affrontato lo specifico caso di un ospite infortunatosi all’interno di un gommone che, a detta del proprietario del veicolo, era caduto a causa di un’onda anomala. Di qui il dubbio: l’infortunato è coperto dall’assicurazione obbligatoria o può chiedere il risarcimento al titolare dell’imbarcazione? Cosa succede quando il conducente non ha alcuna colpa per la caduta? Ecco alcuni chiarimenti.

Indice

1 Il motoscafo deve essere assicurato?
2 Quando è responsabile il conducente?
3 Il caso fortuito e l’esclusione del risarcimento

Il motoscafo deve essere assicurato?

Leggi tutto...

Sorpasso oltre la linea continua: legittima la sanzione per guida contromano

Sorpasso oltre la linea continua legittima la sanzione per guida contromano

 

L’ordinanza 19 febbraio - 4 settembre 2020, n. 18493 (testo in calce) della Corte di Cassazione affronta due temi degni di nota: la fattispecie della circolazione contromano e la legittimazione passiva nei giudizi di opposizione all’ordinanza ingiunzione.

Quanto al primo aspetto, la pronuncia chiarisce che l’invasione dell’altra corsia non è giustificata dalla manovra di sorpasso e, pertanto, è legittima l’ordinanza ingiunzione che irroghi la sanzione per l’occupazione della corsia contraria, ai sensi dell’art. 143 c. 11 Codice della Strada.

In merito alla seconda questione, la Corte chiarisce che la legittimazione passiva spetta esclusivamente all'amministrazione che abbia adottato il provvedimento impugnato. Pertanto, compete alla Prefettura nell’ipotesi di ordinanze ingiunzioni emesse dalla stessa. Viceversa, è inammissibile evocare in causa altri soggetti e non è possibile l'intervento di terzi (principale o ad adiuvandum), poiché il giudizio verte esclusivamente sulla legittimità dell'esercizio della potestà sanzionatoria.

Sommario

La vicenda
La legittimazione passiva nell’opposizione all’ordinanza ingiunzione
Il Comune non è legittimato passivo nel giudizio di opposizione
Doppia violazione con un’azione: circolazione contromano e violazione segnaletica
La mancata sottoscrizione dell’atto non ne comporta l’invalidità
Conclusioni

La vicenda

Un automobilista veniva sanzionato per aver invaso la corsia di marcia opposta, delimitata dalla striscia continua, durante una manovra di sorpasso, in violazione dell’art. 143 c. 11 Codice della Strada. Egli si opponeva all’ordinanza ingiunzione, ma l’opposizione veniva rigettata dal Giudice di pace. In appello, l’opponente lamentava il difetto di legittimazione passiva dell’amministrazione comunale, la quale aveva partecipato al giudizio su ordine del giudice di pace. Il Tribunale rilevava che il Comune aveva assunto la posizione di interventore adesivo dipendente (art. 105 c. 2 c.p.c.), avendo interesse alla lite e, pertanto, aveva titolo a partecipare al giudizio di secondo grado stante l’inscindibilità della causa in sede di impugnazione. Inoltre, il ricorrente contestava la legittimità della sanzione, giustificando l’invasione della corsia opposta con la manovra di sorpasso. Si giungeva così in Cassazione.
La legittimazione passiva nell’opposizione all’ordinanza ingiunzione

Uno dei motivi di ricorso riguarda la carenza di legittimazione passiva in capo al Comune nell’ambito del giudizio di opposizione all’ordinanza ingiunzione. Secondo il ricorrente, infatti, l’unica legittimata passiva è la Prefettura; inoltre, il Comune non aveva partecipato all’appello in virtù della delega rilasciata dall’amministrazione prefettizia (ex art. 6 c. 9 D.Lgs. n. 150/2011), in quanto la Prefettura si era costituita in ambo i gradi.

La Suprema Corte considera fondati ambedue i motivi.

Leggi tutto...

Auto in doppia fila impedisce l’uscita dal parcheggio

Auto in doppia fila impedisce luscita dal parcheggio2

 

Parcheggio in seconda fila: reato di violenza privata bloccare il passaggio dell’auto anche se per pochi minuti.

Dopo una breve passeggiata sei tornato alla tua auto ma un’altra, parcheggiata in seconda fila, ti impedisce di uscire. Hai suonato il clacson per diversi secondi, ma non c’è stato modo di rintracciare il proprietario che, evidentemente, o si è allontanato o è tanto distratto da non sentire il baccano che stai facendo.

Hai provato a telefonare al comando della polizia locale la quale ha promesso l’invio di un agente e del carro attrezzi, ma non prima di mezz’ora.

Dopo dieci minuti si è presentato il proprietario con aria candida, quasi infastidito dalla tua premura. Lo hai redarguito a voce, ma dinanzi alla sua strafottenza, hai deciso di rincarare la voce e di passare alle vie legali. Cosa puoi fare nel caso in cui un’auto in doppia fila impedisce l’uscita dal parcheggio? Cosa dicono, a riguardo, il Codice della strada e le altre leggi?

Di tanto si è occupata più volte la Cassazione che, da ultimo, ha analizzato il caso di un motorino che, parcheggiato in seconda fila, aveva bloccato il passaggio a un altro veicolo [1]. Ecco la sintesi dell’orientamento giurisprudenziale in materia.

Indice

1 Multa per auto in doppia fila
2 Reato di violenza privata per auto, moto e motorini in seconda fila
3 Parcheggio in doppia fila e reato: ultime sentenze
3.1 Integra violenza privata parcheggiare l’auto in modo tale da bloccare il passaggio alla persona offesa
3.2 Chi parcheggia la propria auto in modo da impedire ad altri manovre con la propria commette il delitto di violenza privata
3.3 Impedire ad un’autovettura di proseguire il tragitto
3.4 Parcheggiare la propria auto impedendo la chiusura di un cancello ed il transito attraverso tale apertura può integrare violenza privata
3.5 Delitto di violenza privata: violenza o minaccia devono comportare la significativa riduzione della libertà di movimento o di autodeterminazione della vittima
3.6 Parcheggiare l’auto impendendo ad altri l’accesso ad un immobile può integrare il reato di violenza privata
3.7 Può integrare violenza privata impedire ad altro soggetto di scendere dal veicolo
3.8 Il parcheggio abusivo nell’area per disabili integra violenza privata
3.9 Integra violenza privata la condotta dell’imputato che estrae con forza la ex fidanzata dall’auto
3.10 Integra violenza privata costringere la ex compagna a salire in auto

Multa per auto in doppia fila

Leggi tutto...

E’ consentito campeggiare nelle aree di servizio

E consentito campeggiare nelle aree di servizio

 

Chi frequenta strade e autostrade deve conoscere le regole di utilizzo delle aree di parcheggio e di servizio altrimenti si rischiano multe salate.

Ogni giorno, nella nostra rete stradale ed autostradale, migliaia di veicoli e di persone fanno sosta nelle innumerevoli aree di servizio e di parcheggio che si trovano lungo il tracciato stradale.

La funzione delle aree di servizio e di parcheggio è, essenzialmente, tutelare i conducenti dei veicoli e consentire loro di effettuare delle brevi soste per riposarsi prima di rimettersi in marcia.

Tuttavia, pochi conoscono le regole che occorre seguire quando ci si trova in un’area di servizio ed i divieti vigenti.

Molti, ad esempio, ritengono che è consentito campeggiare nelle aree di servizio.

Ma è davvero così? Cosa si può fare e cosa non si può fare in questi spazi?

La risposta è molto importante perché ci consente di evitare sanzioni anche molto salate.

Indice

Leggi tutto...

Utilizziamo cookies per fornirti un servizio migliore. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.